DOCUMENTI RILEVANTI AI FINI CONTABILI E FISCALI: APERTURA DELL’ AGENZIA DELLE ENTRATE AL PASSAGGIO DIRETTO DELLO SPOOL DI STAMPA IN CONSERVAZIONE

Pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate la risoluzione 158/E che fornisce risposta ad alcuni quesiti posti da Assinform e relativi al DMEF del 23 gennaio 2004 e al processo di fatturazione elettronica

L’agenzia delle Entrate pur riconoscendo “la necessità della materializzazione su supporto fisico dei documenti rilevanti ai fini delle disposizioni tributarie, formati tramite strumenti informatici, ma non aventi, fin dall’origine i requisiti dei documenti informatici, per la loro conservazione” ammette che  “si potrà procedere all’acquisizione della relativa immagine tramite il processo di generazione dello spool (o rappresentazione grafica) di stampa, a condizione che l’immagine così acquisita rispecchi in maniera, fedele, corretta e veritiera il contenuto rappresentativo del documento”.

Questa posizione è stata più volte prospettata dall’Avvocato Andrea Lisi – presidente di ANORC e consulente Edok – e facilità, ad esempio, il processo di dematerializzazione degli archivi fiscali pregressi delle aziende!

Per approfondire l’argomento RDC@edok.it

<La risoluzione 158/E sul sito dell’Agenzia delle Entrate>

Lascia un commento