La fatturazione elettronica è il processo digitale di emissione, trasmissione e conservazione delle fatture che permette di eliminare definitivamente il formato cartaceo in favore della dematerializzazione. La fattura elettronica consiste in un documento elettronico prodotto in formato XML, secondo determinati  standard tecnici , il cui contenuto deve essere nel tempo immutabile e non alterabile.

L'utilizzo della piattaforma HyperDok ti consente di avere un sistema completo per la fatturazione elettronica:

CREA

CREA

INVIA

INVIA

GESTISCI

GESTISCI

CONSERVA

CONSERVA


Dal 1 gennaio 2013 è entrata in vigore la fattura elettronica semplificata.  Il DL n. 216 dell’11/12/2012 (convertito con la Legge di stabilità n. 228 del 24/12/2012) ha recepito la Direttiva dell’Unione Europea relativa all’Iva e alla semplificazione della fatturazione elettronica fra imprese.

Di seguito alcune delle semplificazioni introdotte:

  • per fattura elettronica si intende la fattura emessa e ricevuta in qualsiasi formato elettronico, come per esempio e-mail o pec, ed accettata dal destinatario;
  • la fattura, cartacea o elettronica, si considera emessa all’atto della sua consegna, spedizione, trasmissione o messa a disposizione del cessionario o committente;
  • è obbligatorio assicurare l’autenticità dell’origine, l’integrità del contenuto e la leggibilità della fattura.

LE SOLUZIONI EDOK PER LA FATTURA ELETTRONICA

Edok mette a disposizione della aziende una soluzione di fatturazione elettronica fruibile in due differenti modalità:

  • SOLUZIONE IN HOUSE

    la piattaforma software HyperDok acquisisce automaticamente dal gestionale di contabilità il flusso di fatture in uscita (ciclo attivo), genera le fatture elettroniche a norma e le invia in modo massivo tramite PEC, e-mail con allegato o e-mail con link al documento pubblicato sul web. I documenti vengono archiviati nel sistema documentale pronti per essere conservati in modalità sostitutiva a norma di legge e, se l'invio viene effettuato tramite PEC, HyperDok provvedere all'archiviazione automatica delle ricevute di invio e di ricezione associandole automaticamente alla relativa fattura. Il flusso di fatture elettroniche in entrata (ciclo passivo) può essere acquisito in modalità automatica e portato in conservazione sostitutiva a norma di legge eliminando la gestione cartacea delle fatture ricevute.

  • SERVIZIO IN OUTSOURCING

    il flusso di fatture in uscita (ciclo attivo) viene inviato al servizio Edok che si occupa di generare le fatture elettroniche a norma e di inviarle in modo massivo tramite PEC, e-mail con allegato o e-mail con link al documento pubblicato sul web. I documenti vengono conservati in modalità sostitutiva da operatori Edok e sono facilmente consultabili tramite accesso web. Il servizio può gestire anche la fatturazione elettronica in entrata (ciclo passivo) permettendo alle aziende che ne usufruiscono di eliminare la carta anche lato fatture ricevute.

La Gestione Elettronica Documentale è lo strumento più semplice e sicuro per gestire la fattura elettronica tra società private. Quando si parla di fattura elettronica è importante distinguere la fatturazione elettronica tra società private (B2B) e consumatori finali (B2C) e la fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione.

 

RICHIEDI UN PREVENTIVO SENZA IMPEGNO

Fatturazione elettronica B2B

FATTURAZIONE ELETTRONICA - Tra Società Private

fattura elettronica 1

Dal 1 gennaio 2017 è possibile emettere e ricevere fatture elettroniche sia da/verso aziende private che pubbliche amministrazioni. Il formato FatturaPA, utilizzato per la formazione e trasmissione delle fatture elettroniche verso le Pubbliche Amministrazioni, è stato adeguato per permettere anche la fatturazione elettronica tra privati.

La conservazione a norma delle fatture elettroniche, accettate dal cliente che ha dato il consenso, è obbligatoria sia per cliente che per il fornitore; per le fatture create e trasmesse in formato elettronico, ma per le quali non c’è accettazione del destinatario, è invece facoltativa.

In Italia le aziende private possono utilizzare la fatturazione elettronica fin dal 2004. La normativa di riferimento è il DMEF n. 52 del 20/02/2004 e la relativa Circolare esplicativa dell'Agenzia delle Entrate  n. 45/E del 19/10/2005. Il recepimento nel dicembre 2012 della Direttiva 2010/45/UE relativa all'IVA  ha modificato la legge IVA n. 633 del 26/10/1972 e semplificato, dal 1 gennaio 2013, il processo di fatturazione elettronica. L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare 12/E del 3/05/2013 evidenzia le semplificazioni apportate: le imprese possono ora definire in autonomia i requisiti di autenticità, integrità e leggibilità delle fatture elettroniche e della loro conservazione a norma di legge.

 

Come funziona?

E’ possibile utilizzare il Sistema di Interscambio (SdI) per:

  • Inviare fatture elettroniche in formato XML ad aziende private e pubbliche amministrazioni.
  • Ricevere fatture elettroniche in formato XML dai propri fornitori.
  • Trasmettere trimestralmente i dati di tutte le fatture emesse e ricevute.

Le aziende che non aderiscono riceveranno la fattura in formato digitale ad un indirizzo pec indicato in un apposito campo della fattura elettronica formato XML.

I vantaggi

Con la fattura elettronica Edok le aziende possono beneficiare di numerosi vantaggi operativi:

  • Si eliminano stampe, imbustamenti e archivi cartacei;
  • Riduzione delle attività manuali (pre registrazione automatica fatture ricevute);
  • Riduzione dei costi derivanti dagli errori di compilazione/data entry.

Inoltre, se si opta volontariamente per la trasmissione telematica dei dati di tutte le fatture emesse e ricevute e alla memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri, ai precedenti vantaggi si aggiungono alcuni benefici fiscali:

  • Esclusione dell’obbligo di comunicare i dati dello spesometro;
  • I rimborsi IVA verranno eseguiti entro tre mesi dalla presentazione della dichiarazione annuale;
  • Esclusione dell’obbligo di comunicare le operazioni con i Paesi inseriti nella black list;
  • Esclusione dell’obbligo di comunicare gli elenchi INTRASTAT servizi.
  • Verifiche e controlli e accertamenti fiscali ridotti di 1 anno.

Fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione

FATTURAZIONE ELETTRONICA - Verso la Pubblica Amministrazione

fattura elettronica

Si stima che le fatture ricevute ogni anno dalla PA siano comprese tra i 55 e i 65 milioni. La gestione di questi documenti come fatture elettroniche porta dei benefici enormi a livello di costi e di efficienza.

La fattura elettronica nei rapporti economici tra pubblica amministrazione e fornitori, c.d. FatturaPA, mira ad una semplificazione delle procedure amministrative in un’ottica di trasparenza, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica.

Il DM n. 55 del 3 aprile 2013 ha reso operativo quanto stabilito dalla Legge Finanziaria 2008 in merito all’obbligo di emissione, trasmissione, conservazione e archiviazione in forma elettronica delle fatture nei rapporti con le PA. Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e assistenza sociale saranno i primi ad adeguarsi al Decreto entro il 6 giugno 2014, mentre le altre PA avranno tempo fino al 31 marzo 2015.

Il processo prevede che il documento NASCA e VENGA TRASMESSO esclusivamente in formato elettronico. Ne consegue che sia chi invia (imprese) e sia chi riceve (PA) dovrà gestire e conservare questi documenti esclusivamente in formato digitale utilizzando sistemi di gestione elettronica documentale e di conservazione sostitutiva a norma di legge.

  • La piattaforma HyperDok permette alle aziende private di generare, gestire e conservare a norma fatture elettroniche verso la PA.
  • La piattaforma HyperDokPA permette agli Enti Pubblici di ricevere, gestire e conservare fatture elettroniche a norma inviate dalle aziende private.