Prorogato di 30 giorni il termine per l’invio dell’impronta dei documenti tributari all’agenzia delle entrate

Prorogato di 30 giorni il termine per l’invio dell’impronta dei documenti tributari all’agenzia delle entrate

L’Agenzia delle Entrate, con un comunicato stampa, ha prorogato di 30 giorni il termine di invio della comunicazione telematica dell’impronta dell’archivio informatico dei documenti rilevanti ai fini tributari oggetto di conservazione sostitutiva (articolo 5 del decreto 23 gennaio 2004) stabilito dal provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 25 ottobre 2010.

Il provvedimento disciplina i soggetti obbligati e i termini di comunicazione dell’impronta, il contenuto della comunicazione, le modalità di trasmissione della stessa, oltre a prevedere la possibilità di inviare comunicazioni correttive in sostituzione di quella ordinaria precedentemente inviata.

 

<Comunicato stampa Agenzia delle Entrate 31 gennaio 2012>

<Provvedimento attuativo Agenzia delle Entrate del 25 ottobre 2010>

<La conservazione sostitutiva>

Lascia un commento