Corrispettivi carburanti: nuove modalità e tempistiche di invio

Corrispettivi carburanti: nuove modalità e tempistiche di invio

Con il provvedimento n.106701 vengono definite le regole tecniche per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri relativi alle cessioni di benzina o di gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.

Il provvedimento indica le informazioni da memorizzare e trasmettere telematicamente le operazioni di cessione effettuate a partire dal 1° luglio 2018. L’obbligo verrà introdotto in modalità graduale: dal 1° luglio 2018 saranno infatti interessati solamente gli impianti stradali ad elevata automazione, con progressiva estensione, a tutti i soggetti che cedono carburanti.

La trasmissione dei dati avviene attraverso un unico tracciato:

  • per l’acquisizione dei corrispettivi carburanti verso i consumatori finali.
  • per la successiva digitalizzazione del registro di carico/scarico.

Il tracciato dovrà essere inviato all’Agenzia Dogane e Monopoli con cadenza mensile, entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di riferimento.

A partire da luglio 2018, oltre alla trasmissione dei corrispettivi, entrerà in vigore l’obbligo di emissione di fattura elettronica per tutti gli impianti stradali , scaturito dall’articolo 1, comma 909, della Legge 27 dicembre 2017, n. 205, che ha modificato l’articolo 2 del decreto Legislativo 5 agosto 2015, n. 127 introducendo il comma 1bis.

Comments are closed.