Fatturazione Elettronica GSE: conservazione a norma delle fatture in carico ai fornitori

Fatturazione Elettronica GSE: conservazione a norma delle fatture in carico ai fornitori

Dal 20 luglio 2015 è attiva, limitatamente al regime commerciale delle fer elettriche, la fattura elettronica per le cessioni al GSE.

Dal 20 Luglio  il GSE emetterà – per conto dei beneficiari dei servizi energetici – le fatture in formato XML provvedendo ad apporre la propria firma digitale e a trasmetterle al Sistema di Interscambio. La procedura di emissione è diversa da quella a cui i fornitori che normalmente operano con la PA sono abituati, in quanto in questo caso il primo modello di fattura viene predisposto dal GSE. L’ente però non svolge il servizio di registrazione e conservazione della fattura elettronica. Questi adempimenti rimangono infatti a carico dei soggetti emittenti. Il GSE infatti predispone il modello di fattura, in cui il soggetto emittente deve solo specificare numero e data. A questo punto il GSE provvederà ad emettere la fattura in formato XML, firmarla digitalmente ed inviarla al Sistema di Interscambio per conto dei beneficiari dei servizi energetici.

Successivamente, accedendo al Portale, gli operatori potranno quindi accedere ai file p7m (il file fatturapa xml firmato digitalmente assume questa estensione) e le ricevute trasmesse dal Sistema di Interscambio.

Il servizio offerto dal GSE ai propri fornitori non prevede quindi la Conservazione a norma delle fatture elettroniche (obbligatoria per legge). Questa resta in carico ai fornitori del GSE che dovranno affidarsi ad aziende specializzate.

Edok mette a disposizione di tutti i fornitori GSE il servizio di conservazione a norma di legge FATTURAPA LIGHT XML+:

  • Attivabile online
  • Semplice – Upload da interfaccia web delle fatture GSE da conservare
  • Economico – 40 €/anno per 25 fatture elettroniche

Per attivare il servizio cliccare qui

<Servizio FatturaPA Light>

<Maggiori informazioni>

Comments are closed.