Fatturazione elettronica PA: nuova circolare interpretativa

Fatturazione elettronica PA: nuova circolare interpretativa

Il 31 marzo 2014 il Dipartimento delle Finanze e il Dipartimento della Funzione Pubblica hanno emanato una Circolare interpretativa sul decreto 3 aprile 2013 n. 55 in materia di fatturazione elettronica nei confronti della pubblica amministrazione. La circolare fornisce le indicazioni relative alle modalità attuative dell’obbligo di fatturazione elettronica, chiarendo tutti gli aspetti applicativi riguardanti il termine per il caricamento delle anagrafiche nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), l’emissione della fattura elettronica, il divieto di pagamento in assenza di fattura elettronica e l’impossibilità di recapito della fattura elettronica.

A partire dal prossimo 6 giugno 2014 scatterà per i fornitori e gli operatori economici l’obbligo di emettere fatture solo in modalità elettronica verso alcune PA. La circolare chiarisce alcuni aspetti particolarmente rilevanti per poter attuare il nuovo processo di emissione e invio in digitale delle fatture in modalità corretta:

AGGIORNAMENTO ANAGRAFICHE IPA

Tutte le PA sono tenute a inserire l’anagrafica dei propri uffici deputati alla ricezione delle fatture elettroniche nell’IPA (Indice delle Pubbliche Amministrazioni) entro tre mesi dalla data di decorrenza dell’obbligo di fatturazione elettronica. La Circolare chiarisce che anche le PA per le quali non è stata ancora stabilita la decorrenza dell’obbligo di fatturazione elettronica dovranno completare il caricamento nel termine di tre mesi dalla decorrenza degli obblighi citati. I codici IPA una volta ottenuti devono inoltre essere comunicati dalla PA ai fornitori.

In particolare, il calendario prevede le seguenti date da cui decorrerà l’obbligo di fatturazione elettronica per le PA:

  • 6 giugno 2014: per Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza.
  • 6 giugno 2015: per gli altri Enti nazionali.

Le date di avvio degli obblighi per gli enti locali saranno oggetto di uno specifico decreto di cui si attende ancora l’emanazione.

ACCETTAZIONE E PAGAMENTO FATTURE CARTACEE EMESSE PRIMA DEL 6 GIUGNO 2014

La circolare puntualizza inoltre che le fatture cartacee emesse prima del 6 giugno 2014 saranno accettate e pagate anche dopo il 6 settembre 2014. Il decreto 3 aprile 2013 n. 55 imponeva alle PA, dal 6 settembre 2014, di non procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all’invio delle fatture in formato elettronico.

Le fatture cartacee emesse dopo il 6 giugno 2014 non potranno essere in alcun modo accettate o pagate dalle PA per le quali decorre l’obbligo a partire da tale data, cioè per Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza.

IMPOSSIBILITA’ DI RECAPITARE LA FATTURA ELETTRONICA ALLA PA DESTINATARIA

La Circolare riporta come affrontare e risolvere alcuni casi in cui, per varie ragioni, sia impossibile recapitare la fattura all’amministrazione destinataria.

 

<Maggiori informazioni>

<FatturaPA>

<Articolo completo sul sito ANORC>

<Circolare interpretativa sul decreto 3 aprile 2013 n. 55>

<Sito istituzionale FatturaPA>

Comments are closed.