Manovra Finanziaria 2008

Manovra Finanziaria 2008

Con l’approvazione della nuova manovra, chiunque operi commercialmente con le Pubbliche Amministrazioni sarà tenuto ad:

  • emettere esclusivamente nei loro confronti fatture elettroniche o flussi di fatturazione elettronica;
  • adeguare il proprio sistema informativo con apposite soluzioni di gestione elettronica documentale e conservazione elettronica sostitutiva.

La nuova legge finanziaria introduce l’obbligo da parte delle pubbliche amministrazioni di avvalersi del solo strumento informatico per la ricezione delle documenti amministrativi.

Edok è strutturata per supportare le aziende e le Pubbliche Amministrazioni nella risoluzione delle problematiche legate a qualunque aspetto della gestione elettronica documentale mediante la fornitura di:

  • soluzioni software, consulenza e formazione specializzata;
  • servizi in outsourcing studiati per incontrare tutte le esigenze.

 

 

Il documento informatico e la conservazione elettronica: l’evoluzioe normativa.

Dall’ art. 41 del testo approvato: “…l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e con gli enti pubblici nazionali, anche sotto forma di nota, conto, parcella e simili, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica…

Entro il 31 Marzo 2008 il Ministro dell’Economia e delle Finanze istituirà un “Sistema di Interscambio” che definirà le linee guida per l’adeguamento delle PA, nonché gli standard, le modalità operative e le specifiche software per la gestione della corrispondenza elettronica.

Osservando il fenomeno da un punto di vista tecnico, il “Sistema di Interscambio” dovrà verosimilmente individuare ed uniformare gli standard di rappresentazione e trasmissione di una buona parte della documentazione amministrativa scambiate dalle pubbliche amministrazioni con i propri interlocutori. Standard che gli organi legislativi, come il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione), hanno già individuato e suggerito in tappe precedenti del processo di informatizzazione: come l’archiviazione elettronica o l’adozione della Posta Elettronica Certificata.

La linea di sviluppo di Edok è sempre stata improntata sull’adozione di standard universalmente riconosciuti nella convinzione che l’impegno nella costruzione di una piattaforma software “aperta” aumenti l’efficenza nell’adeguamento al panorama legislativo in costate evoluzione.

Edok svolge costantemente un’attività di osservatorio dell’evoluzione normativa e tecnologica per garantire un adeguato livello di consulenza e una gamma di software e servizi sempre aggiornati.

UN’OCCHIATA ALLA LEGGE…

La legge finanziaria è stata approvata dal Senato (162 voti favorevoli e 153 contrari) il 21 dicembre 2007, i contenuti attestano ed incentivano ulteriormente la sempre crescente tendenza alla digitalizzazione della documentazione amministrativa e fiscale.

Di seguito i commi da 41 a 47 dell’Art. 9 della legge finanziaria, che contengono le novità:

41. Al fine di semplificare il procedimento di fatturazione e registrazione delle operazioni imponibili, a decorrere dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui al comma 45, l’emissione, la trasmissione, la conservazione e l’archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e con gli enti pubblici nazionali, anche sotto forma di nota, conto, parcella e simili, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica, con l’osservanza del decreto legislativo 20 febbraio 2004, n. 52, e del codice dell’amministrazione digitale, di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

42. A decorrere dal termine di tre mesi

dalla data di entrata in vigore del regolamento di cui al comma 45, le amministrazioni e gli enti di cui al comma 41 non possono accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea ne´ possono procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino all’invio in forma elettronica.

43. La trasmissione delle fatture elettroniche avviene attraverso il Sistema di interscambio istituito dal Ministero dell’economia e delle finanze e da questo gestito anche avvalendosi delle proprie strutture societarie.

44. Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da emanare entro il 31 marzo 2008 e` individuato il gestore del Sistema di interscambio e ne sono definite competenze e attribuzioni, ivi comprese quelle relative:

a) al presidio del processo di ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie;

b) alla gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica.

45. Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, di concerto con il Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, sono definite:

a) le regole di identificazione univoca degli uffici centrali e periferici delle amministrazioni destinatari della fatturazione;

b) le regole tecniche relative alle soluzioni informatiche da utilizzare per l’emissione e la trasmissione delle fatture elettroniche e le modalita` di integrazione con il Sistema di interscambio;

c) le linee guida per l’adeguamento delle procedure interne delle amministrazioni interessate alla ricezione ed alla gestione delle fatture elettroniche;

d) le eventuali deroghe agli obblighi di cui al comma 41, limitatamente a determinate tipologie di approvvigionamenti;

e) la disciplina dell’utilizzo, tanto da parte degli operatori economici, quanto da parte delle amministrazioni interessate, di intermediari abilitati, ivi compresi i certificatori accreditati ai sensi dell’articolo 29 del codice dell’amministrazione digitale di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, allo svolgimento delle attivita` informatiche necessarie all’assolvimento degli obblighi di cui ai commi da 41 a 45;

f) le eventuali misure di supporto, anche di natura economica, per le piccole e medie imprese;

g) la data a partire dalla quale decorrono gli obblighi di cui al comma 41 e i divieti di cui al comma 42, con possibilita` di introdurre gradualmente il passaggio al sistema di trasmissione esclusiva in forma elettronica.

46. Le disposizioni dei commi da 41 a 45 costituiscono per le regioni princi`pi fondamentali in materia di armonizzazione dei bilanci pubblici e di coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario, ai sensi dell’articolo 117, terzo comma, della Costituzione.

47. All’articolo 8 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 14 ottobre 1999, n. 542, e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) nel comma 2, dopo le parole: «ufficio competente» sono inserite le seguenti: «in via telematica»;

b) nel comma 3, primo periodo, dopo le parole: «ufficio competente,» sono inserite le seguenti: «in via telematica» e le parole: «una dichiarazione contenente i dati richiesti per» sono soppresse.

48. Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze sono definite le modalita` applicative ed il termine a decorrere dal quale le disposizioni introdotte dal comma 47 si intendono obbligatorie.

Lascia un commento