Conservazione sostitutiva registri contabili

Conservazione sostitutiva registri contabili

La conservazione sostitutiva (o la stampa su carta) dei registri contabili, del libro degli inventari e del registro dei beni ammortizzabili va effettuata entro uno specifico termine legato al termine di presentazione del modello UNICO (in riferimento al modello 2012/2011 il termine di presentazione è il 30.09.2012). Queste scadenze valgono per società, enti, imprenditori individuali e lavoratori autonomi.

Libro giornale, registri IVA, mastrini, libro cespiti e libro beni ammortizzabili dovranno pertanto essere conservati entro tre mesi dalla scadenza del termine di presentazione del modello UNICO 2012/2011, cioè ientro il 31/12/2012.

Ricordiamo che se si adotta la conservazione digitale di registri contabili e libri, l’imposta di bollo (libro giornale e libro degli inventari) è dovuta ogni 2.500 registrazioni o frazioni di esse e va versata con modello F23, codice tributo 458T. Ai fini del versamento dell’imposta di bollo bisogna presentare all’Agenzia delle Entrate una comunicazione dalla quale devono risultare il numero delle registrazioni che in via presuntiva si ritiene verranno effettuate nel corso dell’anno, nonché gli estremi di versamento dell’imposta di bollo. Entro il mese di gennaio dell’anno successivo, bisogna presentare una comunicazione consuntiva, dalla quale risulta il numero delle registrazioni eseguite nell’anno precedente e gli estremi di versamento dell’imposta di bollo o la richiesta di rimborso o di compensazione.

 

<maggiori informazioni>

Lascia un commento