Fattura elettronica 2019: obbligatoria per tutti!

Fattura elettronica 2019: obbligatoria per tutti!

Con la nuova Legge di Bilancio 2018 l’Amministrazione finanziaria ed il governo hanno introdotto l’obbligo della fatturazione elettronica tra soggetti residenti, stabiliti o identificati a fini Iva nel territorio nazionale. Dunque, oltre alla Pubblica Amministrazione, anche i rapporti B2B e B2C dovranno esser gestiti con l’utilizzo della fattura elettronica.

Tutte le cessioni e prestazioni effettuate o ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio nazionale saranno escluse dal processo di fatturazione elettronica, sarà invece necessario l’invio entro l’ultimo giorno del mese successivo delle relative informazioni, ad eccezione di quelle per le quali è stata emessa una bolletta doganale o una fattura elettronica, pena l’applicazione di specifiche sanzioni.

Tale obbligo sarà articolato in due tempi:

  • Si comincerà dal 1° luglio 2018 per cessioni di benzina o gasolio per motori e per le prestazioni di subappaltatori nel quadro di un contratto di appalti pubblici.
  • Poi dal 1° gennaio 2019 l’obbligo sarà esteso a tutte le operazioni business to business (B2B) e business to consumer (B2C) e viaggerà attraverso il sistema di interscambio (Sdi), lo stesso canale in cui sono già transitate le fatture elettroniche verso la Pa e di recente i dati delle comunicazioni delle liquidazioni Iva e quelli per lo Spesometro

Le caratteristiche:

  • La fattura elettronica sarà emessa, analogamente a quanto accade per le fatture nei confronti delle pubbliche amministrazioni, utilizzando il formato strutturato Xml ed il Sistema di interscambio (Sdi) per la sua veicolazione.
  • Per la gestione della fatturazione verso i consumatori finali B2C, oltre ad emettere la fattura elettronica, l’esercente dovrà mettere a disposizione dell’acquirente una copia della fattura in formato elettronico o in formato analogico.
  • Il ciclo di fatturazione avverrà attraverso l’utilizzo di documenti elettronici i quali, ai fini della loro opponibilità ai terzi, dovranno essere conservati a norma di legge con le cautele e le
    regole richieste dalle disposizioni in materia.

I vantaggi relativi all’adozione della fatturazione elettronica B2B e B2C consentiranno allo Stato italiano di:

  • Abolire la trasmissione della comunicazione dei dati delle fatture (ex spesometro – articolo 21 del Dl 78 del 2010).
  • Ridurre l’evasione fiscale: le fatture emesse non potranno esser falsificate o registrate con importi inferiori.
  • Acquisire i dati fiscali in modo da ottenere un’anagrafica tributaria completa e veritiera;
  • Aumentare la semplificazione fiscale;

Le soluzioni Edok, in house o in outsourcing, consentono il dialogo con il Sistema di Interscambio (Sdi) e integrano nativamente i servizi di firma digitale, di posta elettronica certificata e di conservazione a norma di legge richiesti per lo svolgimento della procedura.

Affidati ad Edok per gestire il tuo processo di fatturazione elettronica.

Comments are closed.